Module 4 – Valutazione e monitoraggio delle politiche locali in materia di disabilità

Status Attuale
Not Enrolled
Prezzo
Gratis

 

Alla fine del modulo, i partecipanti saranno in grado di:

  • introdurre e stabilire l’importanza della valutazione e del monitoraggio
  • conoscere meglio la strategia europea sulla disabilità 2010-2020 e la strategia dell’UE per i diritti delle persone con disabilità 2021-2030
  • conoscere meglio la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (UNCRPD)
  • approfondire l’importanza dell’integrazione della disabilità
  • dare uno sguardo più da vicino agli schemi politici locali in materia di disabilità nei paesi del consorzio
  • acquisire conoscenze sui meccanismi di monitoraggio.

Introduzione

Quali sono il ruolo e l’importanza della valutazione e del monitoraggio?

  • Un monitoraggio e una valutazione attenti e coerenti degli schemi di politica locale di un paese sono essenziali per migliorare e mantenere l’assistenza, i servizi e il trattamento relativi alle questioni della disabilità, così come per orientare la politica futura.
  • L’atto di valutare e monitorare le prestazioni degli schemi di politica locale offre responsabilità e trasparenza in termini di risorse utilizzate, ha un impatto sull’apprendimento delle politiche e incoraggia la legittimità dell’azione pubblica.

Cosa si intende per monitoraggio e valutazione?

  • Monitoraggio: è la raccolta e l’analisi di informazioni su un progetto o programma, intrapresi durante il corso dello stesso.
  • Valutazione: è l’esame periodico e retrospettivo di un’organizzazione, progetto o programma che puó essere condotto internamente o da soggetti terzi” (A step by step guide to Monitoring and Evaluation, 2014, p. 5).

Il Monitoraggio e la Valutazione “può aiutarvi a valutare la differenza che state facendo e può fornire informazioni vitali, per esempio per aiutarvi a:

  • Valutare e dimostrare la vostra efficacia nel perseguimento dei vostri obiettivi e/o l’impatto sulla vita delle persone;
  • Migliorare l’apprendimento e il processo decisionale (decision making) relativamente alla progettazione, a come opera il gruppo, e all’implementazione, cioè ai fattori di successo, alle barriere, a quali approcci funzionano/non funzionano, ecc.;
  • Favorire l’empowerment e motivare i volontari e i sostenitori;
  • Assicurare la trasparenza nei confronti degli stakeholder rilevanti (ad esempio, la vostra comunità, i vostri membri/ sostenitori, il movimento più ampio, i finanziatori, I sostenitori);
  • Influenzare le politiche di governo;
  • Condividere l’apprendimento con altre comunità e con il movimento in generale;
  • Contribuire ad acquisire prove relative all’efficacia e ai limiti dell’azione comunitaria.”

Strategia dell’Unione Europea 2021-2030 per i diritti delle persone con disabilità.

  • Per garantire che la disabilità rimanga una priorità nell’agenda politica dell’UE, la Commissione Europea incoraggia e consiglia tutte le istituzioni e le agenzie ad “includere le questioni relative alla disabilità nelle loro politiche e azioni e consultare le persone con disabilità e le loro organizzazioni rappresentative durante l’intero processo di definizione delle politiche stesse” (UE, 2021).
  • Inoltre, attraverso la strategia per i diritti delle persone con disabilità, e per il raggiungimento dei suoi obiettivi, la Commissione Europea promette una stretta collaborazione tra gli Stati Membri e le parti interessate per la creazione di una Piattaforma sulla Disabilità nel 2021.
Module 4 – Valutazione e monitoraggio delle politiche locali in materia di disabilità
Torna su